Accesso rapido:

 

Street Market 360 porta l'e-commerce tra i banchi del mercato

Cedeo, Archibuzz e Synesthesia concludono con successo il progetto di ricerca, presto fonderanno una startup

News pubblicata il 13/12/2018

Il progetto Street Market 360 - finanziato dalla Regione Piemonte nell'ambito dell'Agenda di Ricerca 2016 del Polo ICT - giunge alla fine del percorso di ricerca: nasce l’e-commerce dei mercati di Torino, uno strumento che porta in tutte le case la freschezza, la qualità e la convenienza dei prodotti dei mercati. A gennaio partirà la sperimentazione pilota presso il Mercato di Santa Rita in Corso Sebastopoli, con l'obiettivo di fondare una newco e allargarsi ad altre città italiane.

Come funziona

Ogni mattina¬†un operatore scatta¬†fotografie a 360° dei prodotti in vendita quel giorno, che vengono¬†pubblicate nell'e-commerce Street Market 360. In questo modo chiunque può navigare¬†tutti i giorni tra i banchi del mercato con il¬†proprio¬†computer o smartphone.¬†Si selezionano i prodotti cliccando sugli “hot spot”¬†dentro¬†le foto¬†e si riempie un carrello virtuale con prodotti provenienti da uno o più banchi. Tutto ciò che¬†si acquista¬†viene aggregato in un’unica spedizione e infine è possibile scegliere se ricevere il prodotto a casa o in ufficio, o ritirarlo in uno dei punti dei punti di consegna disponibili in città.¬†

Innovazione e valore

Street Market 360 è molto vantaggioso per i commercianti, perché li abilita alla vendita online, trasformando ogni banco del mercato in uno shop online all'interno di un marketplace virtuale. In questo modo i commercianti del mercato hanno la possibilità di ridurre gli sprechi alimentari e ampliare il business, senza dover rivoluzionare il proprio modo di lavorare, grazie a una tecnologia efficace ed intuitiva.¬†

Per il consumatore si¬†arricchisce¬†l'esperienza dell'e-commerce: dalla foto standard del supermercato on-line all'esperienza visuale dei prodotti freschi di giornata.¬†La¬†qualità è garantita dal rapporto di fiducia e dal sistema di rating, che premia i commercianti che scelgono la merce migliore da¬†spedire.

Street Market 360 fa leva su operatori economici già presenti nel mercato agroalimentare. Non punta ad accorciare la catena del valore tagliando gli intermediari della distribuzione, né va a ledere le posizioni di operatori esistenti. Anzi, ne amplifica la portata in termini di capacità di raggiungere nuovi clienti con nuove e accattivanti modalità. Il servizio vuole inoltre porsi sul mercato come una soluzione environment-friendly, prediligendo collaborazioni con realtà che effettuano consegne dei prodotti con veicoli a impatto zero, come biciclette, tricicli ed auto elettriche, che oggi stanno foraggiando nuove imprese che si affacciano, con notevole successo in molti casi, nell’ambito della micro-distribuzione, che è quella che con StreetMarket360 ha attinenza.

Infine vale la pena ricordare che si apre¬†nuovo canale di collegamento¬†che sostiene e¬†alimenta il commercio di prossimità. Chi frequenta già il mercato¬†può utilizzare l'e-commerce quando non riesce a recarsi fisicamente sul luogo, mantenendo il rapporto di fiducia con il commerciante che conosce. Chi non era abituato a frequentare i mercati ha un'occasione nuova per acquistare prodotti di qualità a un prezzo mediamente più basso rispetto alla grande distribuzione o altre forme di acquisto intermediato.¬†

Come nasce il progetto 

L'idea è partita -¬†oltre che dalla passione per fare la spesa al mercato¬†- da alcuni dati: nel 2017 il fatturato del comparto agro-alimentare italiano ha raggiunto 137 Mld €. Il mercato Food&Grocery online ha raggiunto un valore di 812 milioni di euro, in crescita del 37% rispetto al 2016 , ma la vendita su aree pubbliche, che copre circa il 10% del fatturato del comparto, non si è ancora affacciata all'e-Commerce.¬†Questo¬†per una serie di¬†fattori inibenti di natura tecnica,¬†economica¬†e logistica¬†ai quali StreetMarket360 ha voluto trovare soluzione all’interno del progetto.¬†

Il progetto nasce dalla collaborazione di tre aziende di Torino aderenti al Polo ICT che operano nei settori Web / ICT / Digital: Archibuzz, Cedeo.net¬†e Synesthesia. Inserito nell'Agenda di Ricerca 2016 del Polo ICT, è stato poi approvato e co-finanziato nell’ambito del POR FESR 2014-2020 del Piemonte e realizzato con il concorso di risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), dello Stato Italiano e della Regione Piemonte.

"Il supporto di Torino Wireless è stato fondamentale per l'avvio del progetto" ricorda Riccardo Chiariglione di Cedeo "In fase di preparazione della domanda abbiamo ricevuto informazioni approfondite e consigli utili per renderla vincente. La¬†fase finale¬†è stata¬†una lotta contro il tempo, ma grazie al lavoro di squadra con il team del Polo abbiamo presentato il progetto nei tempi richiesti".

Riconoscimenti e prossimi passi

La¬†Federazione Italiana Venditori Aree pubbliche¬†(FIVA) Confcommercio ha avuto un ruolo fondamentale nel progetto, agendo come “main partner” nel coinvolgimento dei venditori su aree pubbliche e delle istituzioni, e contribuendo attivamente nella raccolta dei requisiti e nella definizione dei componenti del sistema in modo tale da integrarsi al meglio nel ciclo di lavoro degli operatori.

L’Associazione del Mercato di Santa Rita, il suo organo direttivo e i nove commercianti che per primi hanno aderito con passione ed entusiasmo alla sperimentazione del servizio, che si svolgerà tra gennaio e febbraio 2019.

Il progetto è stato presentato pubblicamente il 5 dicembre presso la Circoscrizione 2, raccogliendo l'entusiasmo dell'Assessorato al Commercio della Città di Torino e l'interesse di altre realtà mercatali a replicare la sperimentazione, in primis il mercato di Corso Brunelleschi.¬†

Archibuzz, Cedeo e Synesthesia sono fortemente motivate a terminare la fase pilota, con l'obiettivo di fondare una¬†startup che potrà gestire l'evoluzione del servizio e l'espansione ad altre città italiane.¬†¬†

 

Per maggiori informazioni è disponibile il sito del progetto:¬†www.streetmarket360.com¬†

    

Last tweets