Accesso rapido:

 

A Ivrea il Forum OCOVA AlpMedNet sulla creatività digitale

2014-11-20

Due giorni di conferenze, incontri B2B ed expo di tecnologie per il turismo, la formazione e la comunicazione

Scarica il Comunicato

Ocova 2014 lancio

Sono attesi cittadini, scuole, rappresentanti pubblici e operatori professionali francesi e italiani alla seconda edizione del Forum OCOVA AlpMedNet (Oggetti COmunicanti e VAlorizzazione ALPi-MEDiterraneo NETwork) che si terrà il 2 e 3 dicembre prossimo a Ivrea nella prestigiosa cornice dell’Officina H. Due giorni di Expo, incontri B2B, conferenze e workshop tematici dedicati all'industria creativa in tutte le sue declinazioni: un’occasione di incontro e di confronto sulla creatività digitale organizzata anche quest’anno da Fondazione Torino Wireless con il contributo di Città di Ivrea in collaborazione con Confindustria Canavese, C.IA.C e TOSM.

Tanti i temi delle conferenze e dei workshop: dai media digitali per la valorizzazione dei beni culturali al marketing turistico-territoriale, dalle soluzioni per la formazione a distanza (e-Learning) alle applicazioni basate su dati aperti (Open Data), dai giochi digitali (serious games) alle applicazioni di social interaction e crossmedia storytelling come strumenti di marketing innovativo. Inoltre, le imprese espositrici potranno presentarsi alla platea di OCOVA in 90 secondi – con la formula dell’elevator pitch – per mettere in evidenza prodotti, soluzioni, punti di forza e competenze.
Ampio spazio sarà dedicato agli appuntamenti B2B grazie ai quali imprese e pubbliche amministrazioni potranno trovare partnership e potenziali utilizzatori delle loro soluzioni. I partecipanti al Forum Ocova hanno l’opportunità di pre-organizzare i loro appuntamenti B2B utilizzando la piattaforma online di TOSM (www.tosm.it), che fornisce tutti gli strumenti più utili per promuovere la propria impresa e creare la propria agenda personalizzata di appuntamenti. È possibile iscriversi ai B2B gratuiti entro il 1 dicembre.
In entrambe le giornate sarà possibile visitare la parte espositiva - gratuita per le aziende piemontesi - dove imprese italiane e francesi potranno presentare prodotti e prototipi di soluzioni ICT. Tra queste troveremo, ad esempio, un percorso assistito per ipovedenti in un bosco alpino, app per itinerari turistici e per effettuare ricerche di prossimità, serious games per promuovere servizi turistici in mobilità, software per la modellazione di scenari per la gestione di una smart city, piattaforme web di promozione territoriale, soluzioni di connettività per reti Wi-Fi di ultima generazione, la panchina intelligente.

“L'ICT è fondamentale per lo sviluppo economico”, - afferma Fabrizio Gea, Presidente di Confindustria Canavese. “In Canavese il segmento è una realtà di assoluto rilievo e rappresenta uno dei principali assi economici dell'area. Iniziative come OCOVA AlpMedNet rientrano all'interno delle misure previste per il settore ICT tese al posizionamento competitivo delle aziende: azioni di clustering e networking basate sull’attività sinergica tra le aziende, azioni di trasferimento tecnologico, azioni che favoriscano l’integrazione con altri settori industriali. OCOVA AlpMedNet è un importante momento di ascolto, di condivisione, di reciproca conoscenza con imprese ICT operanti in altre aree. Un evento che ha l'obiettivo di favorire progetti di interazione e collaborazione tra aziende favorendo la loro crescita e di conseguenza lo sviluppo del nostro territorio”.

“Ospitare l'evento Ocova per il secondo anno a Ivrea rappresenta non soltanto un gesto di continuità, ma anche la conferma che tutto il Canavese viene riconosciuto oggi come cuore dell'innovazione e dell'ICT grazie alle proprie imprese”, aggiunge Valerio Dagna, Presidente del Gruppo ICT di Confindustria Canavese.

“Da sempre Torino Wireless facilita la nascita di collaborazioni e partnership su progetti ad alto contenuto innovativo, operando per far dialogare soggetti diversi – sottolinea Laura Morgagni, Direttore di Fondazione Torino Wireless. Nel caso di OCOVA mettiamo in rete imprese, enti pubblici e cittadini provenienti da realtà economiche e geografiche differenti per fare in modo che le soluzioni innovative proposte dalle PMI possano trovare concreta realizzazione, generando ricadute economiche positive sul territorio e attivando nuovi servizi per i cittadini”.  
“Si tratta di un appuntamento di grande rilevanza, come testimonia il successo dell’edizione dello scorso anno – rimarca il Vicesindaco della Città di Ivrea Enrico Capirone – e un’importante occasione di incontro, per amministrazioni pubbliche e imprese, per conoscere le eccellenze che operano nel settore dell’ICT. Il nostro territorio vanta già importanti realtà imprenditoriali in tale ambito e come Amministrazione siamo fortemente impegnati nell’attuazione di misure atte a consolidare e sviluppare il tessuto produttivo locale. Le tematiche trattate nel corso del Forum” - aggiunge ancora Capirone – “ritengo possano rappresentare una valida piattaforma di confronto per l’individuazione di soluzioni innovative applicabili a contesti diversi e sono convinto che proprio il settore dell’ICT possa recitare un ruolo di traino fondamentale per il rilancio dell’economia”.

Il progetto OCOVA nasce nel 2004 con un forum che riunisce annualmente a Gap gli operatori del settore sul tema degli oggetti comunicanti al servizio della promozione territoriale. Dal 2011, con OCOVA AlpMedNet si è esteso anche alle regioni transfrontaliere italiane per promuovere servizi legati alle tecnologie ICT orientati al consumatore finale, sostenendo la messa in rete delle amministrazioni e delle imprese innovative italiane e francesi dei tre territori dell’area Alpi-Mediterraneo, Piemonte, Liguria e Hautes Halpes.

L'iniziativa OCOVA AlpMedNet mira a creare una rete sinergica tra le eccellenze specifiche delle tre macroregioni interessate:
Hautes-Alpes, con le attività dei poli SCS (Solutions Communicantes Sécurisées) e Minalogic. SCS PACA lavora, infatti, negli ambiti microelettronica, telecomunicazioni, software e multimedia. Rhone-Alpes è invece specializzata nel Minalogic (micro-nano tecnologie).
Piemonte, con lÂ’eccellenza del Distretto Tecnologico Piemontese in ambito ICT e del Polo di Innovazione ICT, coordinati da Fondazione Torino Wireless.
Liguria, grazie all’apporto di competenze dell’Università degli Studi di Genova, con il distretto tecnologico SIIT (Sistemi Intelligenti Integrati Tecnologie: ICT e automazione).

Per raggiungere i suoi obiettivi, il Progetto OCOVA si avvale di quattro strumenti chiave:
3 forum annuali nelle Hautes-Alpes, in Piemonte e in Liguria, che riuniscono la grande industria, le PMI innovative, i laboratori di ricerca, gli Enti Pubblici, le scuole e gli utenti finali attorno alle evoluzioni dei servizi, dei mercati e delle tecnologie.
Uno spazio di dimostrazione, di scambio e di formazione per fare conoscere e promuovere i servizi digitali, le applicazioni internet e mobili e i loro utilizzi.
Una piattaforma B2B per mettere in relazione gli attori, facilitare le collaborazioni e il trasferimento ricerca/tecnologia.
Maggiori informazioni su www.ocova.eu


Il programma del Forum OCOVA AlpMedNet piemontese

Martedì 2 dicembre dalle 8.30 alle 20.30 presso OFFICINA H  - Via Montenavale 1 - IVREA
La prima giornata si apre con la conferenza di presentazione dei risultati del progetto OCOVA, giunto al termine del suo secondo anno di attività. Saranno esplorate le nuove linee di sviluppo del progetto: l’estensione del partenariato ad altri territori nazionali ed europei, individuati secondo principi di prossimità o di affinità industriali e tecnologiche, e la realizzazione di nuove attività che tengano conto degli interessi emersi dal territorio nel suo complesso e dell’aumento della competitività dei territori.
La parte congressuale prosegue con quattro workshop tematici: soluzioni ICT per la promozione turistica e territoriale, i giochi digitali o “serious games" come strumento innovativo per l'attuazione di politiche economiche e formative, i Big Data come strategia di sviluppo importante per le imprese pubbliche e private, lo storytelling come scienza narrativa applicata al marketing.
In parallelo alla conferenza sarà allestita un’area demo, dove imprese italiane e francesi esporranno progetti e prototipi di soluzioni ICT utili al nostro territorio.
La giornata si conclude con lÂ’assemblea del Polo di Innovazione ICT piemontese, una rete di 200 aderenti tra imprese ICT ed enti di ricerca che dal 2008 hanno sviluppato 75 progetti per oltre 30 Milioni di Euro di investimento, coordinata dalla Fondazione Torino Wireless.

Mercoledì 3 dicembre dalle 9.00 alle 13.00 presso OFFICINA H  - Via Montenavale 1 - IVREA
La seconda giornata sarà dedicata principalmente alle scuole e al coinvolgimento dei giovani, mentre continuerà l’esposizione dei prototipi e dei dimostratori tecnologici.
Le conferenze tematiche affronteranno i temi dei nuovi lavori legati alla creatività digitale, gli Open Data spiegati ai ragazzi, lo storytelling per imparare a raccontare e il fenomeno dei makers e delle stampanti 3D.


ALCUNI DIMOSTRATORI PRESENTI NELLA PARTE EXPO
Nell’area expo le aziende presenteranno alcune creazioni “intelligenti” per mostrare quali saranno le possibili applicazioni pratiche dei progetti sviluppati all’interno del network OCOVA. A titolo di esempio, ne riportiamo alcuni. L’elenco completo dei 30 dimostratori è disponibile su http://www.ocova.eu/stand-ivrea-2014/ 

Sentiero dei versi: la prima esperienza di percorso assistito per ipovedenti in un bosco alpino. Le tecnologie di riconoscimento visivo trasformano lo smartphone in una guida attiva che, oltre a raccontare storie, informazioni e curiosità sulla fauna della vallata, permette di camminare per il sentiero accompagnando il visitatore ipovedente su una traccia facile da seguire. Sviluppata dalle aziende Annoluce e In.sight .

Alon-vs è un’applicazione-videogioco per tablet e smartphone per la promozione turistica della Valle di Susa. E’ scaricabile liberamente e permette alle persone di registrarsi e giocare on line, cercando di ottenere un punteggio elevato rilevabile nella classifica generale. Contiene una parte di quiz storico e una di caccia al tesoro, per portare al termine quest’ultima è necessario utilizzare la realtà aumentata collegata a dei marker presenti in luoghi di interesse storico presenti sul territorio. Per realizzare l’applicazione sono state create illustrazioni, mappe interattive, animazioni in realtà aumentata e video. Sviluppata da Libre Società Cooperativa.

SmartSociety: servizi turistici, di mobilità e di social care basati su serious games. Un mix di applicazioni interattive, social media ed elementi di gioco che ha lo scopo di promuovere la collaborazione tra gli utenti e di incentivare la loro partecipazione attiva attraverso un’innovativa interazione uomo-macchina. Sviluppata da Imaginary.

Wi-Bike Placejam: Wi-bike è una bicicletta da cicloturismo in grado di offrire connettività Wi-Fi fino a 60Mbps grazie a un hotspot Wi-Fi Placejam alimentato a batterie. Placejam è una piattaforma per la creazione e la gestione di reti Wi-Fi ad altissime prestazioni e orientate al marketing territoriale in aree e locali pubblici. Sviluppata da Axel Srl, Trampoline.

Realcode: è un movie social recommender system, ovvero un sistema che coniuga le dinamiche dei social network con algoritmi evoluti di raccomandazione per consentire all’utente di scoprire nuovi ed interessanti contenuti multimediali. Integrando le informazioni derivate da Facebook con l’analisi delle azioni che l’utente compie sul sito, il sistema propone film sempre più interessanti e pertinenti per l’utente che può commentare film già visti, “taggare” persone e numerose altre azioni tipiche di un social network. Sviluppato dalle aziende 3Juice Srl, SAM e dal CIRMA Centro Interdipartimentale di Ricerca su Multimediale e audiovisivo.

Panchina intelligente – smart bench: una seduta destinata a luoghi di aggregazione pubblica e privata, per interni ed esterni, componibile a seconda dell’ambiente circostante e dotazione tecnologica rispondente ai criteri delle nuove tendenze di smart living e smart city. Queste le principali caratteristiche: illuminazione artistica a basso consumo (led), diffusori audio per musica e informazioni, porte usb per ricaricare dispositivi mobili, accesso WI-FI, codici QR per fornire informazioni. Sviluppata dalla start-up Canavisia.

RACCONTAMI è un progetto di narrazione del paesaggio rivolto ai frequentatori di sentieri e strade di un territorio. Permette a turisti e residenti di conoscere le bellezze storiche, naturalistiche e paesaggistiche immergendosi dentro racconti, storie e curiosità insolite che si intrecciano con il tessuto edilizio, i monumenti e la natura circostante. Sviluppato dalle imprese Etinomia, EsALP, Principi Pellegrini-Divagazioni, FabulaRasa.

ROAMBI®: l’analisi dei dati in mobilità. Roambi® è lo strumento che permette di visualizzare qualunque tipologia di dato sui dispostivi mobili di ultima generazione.  Concepito per la mobilità, pensato per le analisi in movimento e implementato per analizzare i dati in qualunque momento e ovunque, anche in assenza di connessione a Internet. Sviluppata dalle aziende MeLLmo e RW Consulting
 
 
Scarica il Comunicato

Ocova 2014 lancio





Riferimenti e contatti

Ufficio Stampa

Persona di riferimento: Chiara Cavanna

Indirizzo: via Francesco Morosini, 19 - 10128 Torino

Telefono: +39 011 1950 1420

Fax: +39 011 509 7323

e-Mail: chiara.cavanna@torinowireless.it

News & Eventi

Agenda di Ricerca e Innovazione delle imprese del Polo ICT

Hai un'idea progettuale? Partecipa alla costruzione della no...

Partecipa a Smart Mobility World con Torino Wireless

SMART MOBILITY WORLD, alla sua V edizione, rappresenta la pi...

Last tweets