Accesso rapido:

 

Living Lab MaaS: a Torino la mobilità come servizio

La Città cerca un’azienda per testare il nuovo modello di servizio per la mobilità sostenibile

News pubblicata il 27/07/2018

Da casa al lavoro utilizzando e integrando tra loro le diverse opzioni a disposizione per i propri spostamenti: dal mezzo pubblico al taxi, ai servizi in sharing. Tutto utilizzando una semplice app che consente di pianificare, prenotare e pagare il viaggio. È la filosofia alla base del MaaS, modello il cui acronimo significa Mobilità come servizio, che Torino si appresta a sperimentare grazie alla collaborazione attivata in tre progetti europei di cui è partner con 5T e Fondazione Torino Wireless: IMove, Solez e Sumps-Up.

Per farlo la Città cerca un’azienda nell’area Metropolitana Torinese disponibile a collaudare la piattaforma MaaS in condizioni reali e in un arco di tempo limitato con l’obiettivo di testarne la realizzabilità e il grado di utilità per i propri dipendenti, attraverso un living lab.

Presentazione Living Lab MaaS

“In questo modo si intende sostenere e promuovere un approccio alla mobilità nuovo mediante incentivi che favoriscano un maggiore utilizzo condiviso dei mezzi di trasporto individuali e facilitino gli spostamenti delle persone –  spiega l’assessora Maria Lapietra – . La diffusione e il successo di questo modello dipenderà dalla possibilità di soddisfare in maniera semplice, accessibile, flessibile e personalizzata i bisogni di mobilità di ciascuno:  quindi – sottolinea l’assessora– è importante riuscire a offrire il maggior livello di integrazione possibile tra i servizi disponibili, pubblici e privati. Con le risorse del Programma nazionale di mobilità sostenibile casa-lavoro e casa-scuola finanziate dal Ministero dell’Ambiente si amplierà la sperimentazione ad alcuni cittadini rispondenti a determinate caratteristiche offendo loro una somma da spendere per usufruire del servizio MaaS.”

La Città inviterà le imprese dotate di un mobility manager e che, negli ultimi 2 anni, abbiano formalizzato gli spostamenti dei dipendenti in un ‘Piano di Spostamenti Casa Lavoro’ – a partecipare al “Living Lab MaaS Torino.

L’iniziativa è finanziata attraverso il progetto Iterreg Central Europe SOLEZ.

_________

I PROGETTI EUROPEI:

PROGETTO SOLEZ

L’obiettivo del progetto SOLEZ è quello di identificare, mediante il confronto e l’analisi di buone pratiche a livello europeo, un mix di soluzioni per affrontare il fenomeno dell’aumento della domanda di trasporto tra centri cittadini, altre aree e hinterland. In particolare, si lavora per individuare strumenti per ridurre il traffico in aree urbane funzionali, migliorando le capacità delle Amministrazioni Pubbliche di pianificare la mobilità a basse emissioni e aumentando l’attrattività degli interventi proposti.

PROGETTO SUMPs-UP

La Città di Torino è direttamente coinvolta nel Progetto H2020 SUMPs-UP (programma H2020 Mobility for Grow) tramite la partecipazione della Fondazione Torino Wireless. Il progetto ha l’obiettivo di supportare le autorità di pianificazione della mobilità in tutta Europa nell’adozione del SUMP (Sustainable Urban Mobility Plan – Piano di Mobilità Urbana Sostenibile) come approccio di pianificazione strategica. All’interno di questo progetto, Torino Wireless per la Città di Torino analizza o possibili scenari e supporta il coordinamento e l’implementazione del servizio MaaS per Torino, identificando buone pratiche e raccomandazioni. torinowireless.it/sumps-up 

PROGETTO IMOVE

Obiettivo principale è contribuire al cambiamento del paradigma della mobilità, adottando elementi abilitatori di business e strumenti tecnologici, aprendo la strada ad una mobilità condivisa e interoperabile tra varie città  per gli utenti Mobility as a Service (MaaS) a livello europeo.

 

Last tweets