Accesso rapido:

 

Nasce Torino City Lab

La Città diventa Laboratorio Urbano di Innovazione di Frontiera

News pubblicata il 18/10/2018

Presentato oggi Torino City Lab: un laboratorio a cielo aperto di innovazione di frontiera allo stadio pre-commerciale o a bassissima penetrazione di mercato. Le aziende testeranno i loro progetti eĀ acquisiranno per le loro soluzioni qualità e validità,Ā sia sugli aspetti di business,Ā sia sui possibili impatti sociali in ottica people-centered innovation.Ā 

Le attività di testing

AttraversoĀ il sito www.torinocitylab.com imprese eĀ start up possono sottoporre il loro progetto di sperimentazioneĀ grazie ad una call sempre aperta.

Un team dedicato analizza la fattibilità delle proposte di innovazioneĀ e procede a rilasciare le autorizzazioni alla sperimentazione nelĀ minor tempo possibile grazie alla semplificazione delle procedure.

Collaborazioni strategiche

Per rafforzare tale modello la Città ha promosso da subito forme di collaborazione e partenariato con soggetti chiave che accompagneranno la Città sin dalla fase di co-progettazione del nuovo Torino City Lab e in particolare:

  • Public utilities, ovvero i soggetti che gestiscono servizi e asset pubblici e che sono pertanto abilitanti in alcuni settori (energia, mobilità, acqua, rifiuti);
  • Grandi Imprese, per consolidare gli aspetti di technology foresight e di diffusione e scalabilità delle soluzioni che saranno ammesse al testing;
  • Altri stakeholder - come la Fondazione Torino wireless - provenienti dal mondo della ricerca e da organizzazioni della società civile, co-interessati ad affiancare la Città o i futuri soggetti sperimentatori nelle attività del City Lab.

Un modello trasparente, aperto e agile

Le caratteristiche del modello evolutivo di “Torino City Lab “ si basano su 3 elementi principali:

  • Trasparenza, intesa come condivisione di asset tangibili e intangibili (tecnologia, laboratori,Ā  dati e informazioni sulla città e i suoi cittadini, modelliĀ  e pratiche di innovazione sociale)
  • Apertura e creazione dell’ecosistema e della community dell’innovazione;
  • Agilità nell'execution delle attività grazie a strumenti amministrativi, operativi e di semplificazione.

Tale modello è per natura collaborativo e necessità di confronto sin dalla fase di progettazione, per adattarsi alle caratteristiche dell’ecosistema e della community dell’innovazione locale.

Per maggiori informazioni:Ā http://torinolivinglab.it

Ā  Ā Ā 

Last tweets